Stampa

" CI RISIAMO! ", la risposta dell'A.u. Massimo Pugliese alla penalizzazione inflitta all'Avellino.

Scritto da Redazione ForzAvellino.net.

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
 
La risposta dell'A.U. Massimo Pugliese alla Penalizzazione di 4 punti per l'Avellino, e dell'inibizione di 10 mesi per la sua persona non si è fatta attendere, con il comunicato n° 140671 dal titolo eloquente "CI RISIAMO" l'A.U. esprime il suo pensiero sulla sentenza emessa dalla commissione disciplinare, e illustra le prossime mosse che attuerà la società biancoverde per impugnare la sentenza.
 
 
Questo il comunicato:

<<
CI RISIAMO! 
     
Attilio Lieto - Area Comunicazione  
venerdì 09 gennaio 2009


Apprendiamo della penalizzazione inflitta alla nostra società di quattro punti e dell'inibizione per dieci mesi al nostro amministratore unico Massimo Pugliese.

Queste le parole dell'a.u. Massimo Pugliese:

"Questa sentenza ci lascia notevolmente esterefatti e, come già avvenuto in precedenza, siamo convinti che nei successivi gradi di giudizio sportivo tale decisione sarà sicuramente modificata a nostro favore".

"Ci lascia ulteriormente sorpreso il rinvio della discussione del deferimento dell'Ascoli Calcio che, tramite il proprio sito ufficiale, afferma quanto segue: "L’ Ascoli Calcio 1898 S.p.A. comunica: in relazione alla vertenza pendente presso la Commissione Disciplinare della Corte Federale, la delibera fissata per la data odierna è stata rinviata al giorno 22 gennaio p.v. per indisponibilità di un membro della Commissione stessa" diversamente da quanto affermato sul sito della FIGC dove, invece, si legge: "Per quanto riguarda il deferimento dell’Ascoli, la Commissione ha deciso, d’intesa con tutte le parti, di rinviare la discussione al prossimo 22 gennaio" mentre, invece, la stessa commissione, evidentemente al completo, ha potuto discutere il nostro deferimento.

"A nostro avviso, per correttezza ed equità, visto che l'U.S. Avellino e l'Ascoli Calcio partecipano allo stesso campionato e che i deferimenti riguardavano le identiche motivazioni anche l'udienza prevista per l'U.S. Avellino andava posticipata alla stessa data di quella prevista per l'Ascoli Calcio".

"Nei prossimi giorni, l'U.S. Avellino oltre a presentare reclamo alla suddetta sentenza della Disciplinare, chiederà la visione degli atti per verificare se alla data del 30/09/2008 le uniche società a non aver onorato gli stipendi siano state l'U.S. Avellino e l'Ascoli Calcio e chiederà, inoltre, di sapere quale sia stato il motivo del rinvio della discussione dello stesso identico deferimento a carico dell'Ascoli Calcio 1898 S.p.A. vista la difformità di informazione".

(fonte Sito Uff. U.S. AVELLINO S.P.A. - www.usavellino.it) >>